Tombe Bizantine (Taormina)

Tombe bizantine di Taormina

Con il termine Tombe Bizantine di Taormina si intendono i resti di un’antica necropoli visibile percorrendo Via Pirandello. Si tratta di loculi realizzati con il “metodo colombario” e cioè una serie di celle simmetriche poste le une sulle altre. I loculi disposti ad alveare hanno tutti la stessa dimensione (m 2×0,80). Sono costruiti in muratura piuttosto grossolana mista di pietrame e laterizi e presentano una intonacatura sia interna che esterna. Le sepolture erano organizzate in blocchi di varia ampiezza, alcuni comprendenti solo due loculi, il cui andamento irregolare si adatta all’orografia del terreno. Ciascun loculo ha una copertura a volta e un’apertura quadrangolare. Secondo gli studiosi la necropoli risale al periodo bizantino, tra il X e l’XI secolo. Le Tombe bizantine di Taormina oggi visibili sono solo una piccola parte di una più vasta area cimiteriale che si estendeva verso nord-est, tra gli attuali resti e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.

Aggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Guarda altri luoghi di interesse