Siracusa

Nota come “la città del mito”, Siracusa, ha un fascino eccezionale, il suo territorio è permeato da un ricco patrimonio storico e mitologico, quest’ultimo dovuto alla cultura greca. La città siciliana è tra le principali mete turistiche fin dal XVII secolo, quando essa faceva già parte delle immancabili mete del cosiddetto “Grand Tour”. Natura, paesaggi suggestivi, archeologia e architettura comprendono alcuni tesori che non puoi tralasciare dal visitare. Basti pensare che la motivazione con cui Siracusa è stata inserita dall’Unesco tra il Patrimonio dell’Umanità ne esalta “l’eccezionale stratificazione di differenti epoche che testimonia lo sviluppo delle più significative culture del Mediterraneo nel corso di tre millenni”. La sua storia ha inizio nel 734 a.C., quando alcuni coloni corinzi fondarono Neapolis. Una rapida e fiorente crescita avvenne durante la tirannide di Gerone. In seguito, come molte città siciliane, subì diverse dominazioni: quella araba, dei Normanni e degli Aragonesi. Il suo nucleo più antico si trova sull’isola di Ortigia, collegata alla terraferma da tre ponti e dotata di due porti: il Grande ed il Piccolo, in quest’ultimo vi sono ancora i resti dell’antico arsenale greco. Il disastroso terremoto del 1693, che colpì la Val di Noto, distrusse anche Siracusa, che venne poi ricostruita con le architetture barocche che oggi puoi ammirare.

Siracusa ti aspetta per mostrarti tutti i suoi tesori, dagli splendori barocchi al “Parco Archeologico della Neapolis“, consentendoti di percorrere in una sola città tutte le epoche storiche a ritroso, fino al lontano periodo greco e romano. È anche una tra le preferite mete balneari della Sicilia. Tra i suoi illustri cittadini: Archimede e Santa Lucia, qui la santa ha conosciuto anche il suo martirio

Luoghi di interesse


Tour e attività