Lago di Venere (Pantelleria)

    Panorama del Lago di Venere o Specchio di Venere a Pantelleria
    Condividi su

    Il Lago o Specchio di Venere è uno dei luoghi più affascinanti di tutta Pantelleria. Si trova nella parte nord dell’isola a pochi chilometri dall’aeroporto. È alimentato esclusivamente dalle precipitazioni e da alcune sorgenti termali. Oltre ad essere di fatto l’unica spiaggia presente a Pantelleria, è anche una delle tante terme naturali presenti sull’isola, dove è possibile anche trovare un tipo di fango con proprietà benefiche e purificatrici per la pelle. La presenza di molte sostanze minerali all’interno dell’acqua del Lago di Venere amplifica anche il suo potere riflettente. Arrivando al mattino presto è possibile ammirare il vicino villaggio di Bugèber riflesso nelle acque. Anche le serate di luna piena regalano in questo speciale angolo di Pantelleria delle emozioni uniche.

    Lago di Venere: origine e caratteristiche

    Sorgenti termali nel Lago di Venere a Pantelleria

    Il Lago di Venere, chiamato dai panteschi anche u Vagnu i l’Acqua, cioè “il Bagno dell’Acqua”, è un lago vulcanico che si trova nella parte settentrionale di Pantelleria. Il lago è conosciuto anche con un altro nome: quello di Specchio di Venere. Secondo la leggenda infatti Venere, la dea della bellezza, era solita specchiarsi nella acque del lago prima di ogni incontro amoroso con il dio Bacco. Il lago si è formato all’interno di un antico cono vulcanico ed è alimentato esclusivamente dalle precipitazioni e da tre diverse sorgenti termali che sgorgano ad una temperatura che va tra i 35°C e i 58°C. Ha una profondità massima di circa 12 metri e si estende per meno di un chilometro in lunghezza e poco più di mezzo chilometro in larghezza. I minerali presenti nelle acque dello Specchio di Venere, oltre a creare il prezioso fango termale, aumentano il suo effetto di riflessione. Si consiglia di raggiungere il lago al mattino presto e godersi lo spettacolo del villaggio di Bugèber riflesso nelle acque.

    I fanghi dello Specchio di Venere

    Una ragazza fa i fanghi al Lago di Venere o Specchio di Venere a Pantelleria

    Una delle particolarità del Lago di Venere è quella di essere alimentato esclusivamente dalle sorgenti termali e dalle piogge. Durante il periodo estivo, quando le precipitazioni sono molto scarse, il livello dell’acqua si abbassa. Nella sponda sud del lago compare così un prezioso limo termale. Le acque del lago sono infatti ricchissime di sostanze minerali e in particolare di silice, carbonato di sodio e zolfo. Il fango che si forma sul fondale ha così importanti proprietà benefiche per la pelle. Per ottenere il massimo dei benefici dai fanghi si consiglia di immergersi, per qualche minuto, in prossimità delle sorgenti calde, facilmente riconoscibili dal ribollire dell’acqua. A questo punto si può uscire dall’acqua e ricoprire il corpo con il fango termale e lasciare che diventi ben essiccato. Dopo il risciacquo, la pelle apparirà immediatamente liscia e libera dalle impurità.

    Il Santuario del Lago di Venere

    Nella sponda nord occidentale del Lago di Venere alcuni scavi hanno portato alla luce un santuario di epoca romana. Si tratta di un tempio in stile ionico la cui struttura utilizza però elementi architettonici punici preesistenti. L’edificio è costituito da due diversi ambienti. Il primo è una cella a pianta rettangolare, dove probabilmente era custodita la statua della divinità a cui era dedicato il tempio. Dal confronto con altri santuari dello stesso periodo presenti nel Mediterraneo, si suppone che il santuario fosse dedicato alla fertilità e alle acque. Il secondo ambiente, emerso dagli scavi, è una zona adibita probabilmente ai riti sacrificali e collegata alla cella da una gradinata.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Aggiungi ai preferiti
    Condividi su

    Lascia un commento

    Guarda altri luoghi di interesse