Teatro Antico di Taormina

    Teatro Antico di Taormina
    Condividi su

    Il Teatro Antico è sicuramente il monumento più importante e meglio conservato di Taormina. Autentica perla sia per il suo valore storico che per l’incredibile panorama che offre. Dagli anni Cinquanta è ormai il palcoscenico di tantissimi eventi tra cui il festival cinematografico internazionale Taormina Film Fest.

    La storia del Teatro Antico di Taormina

    Il Teatro Antico di Taormina fu costruito probabilmente nel III secolo a.C. sotto Ierone II. Su alcuni gradini infatti è inciso il nome di Filistide, la moglie del tiranno greco. Come nel caso del Teatro greco di Siracusa e in quello di Segesta, la cavea è stata ricavata dentro il pendio naturale della montagna e per farlo fu necessario asportare manualmente dalla montagna oltre 100.000 metri cubici di roccia. L’aspetto attuale è però il risultato di diverse modifiche apportate nel corso dei secoli. A partire dalla prima metà del II secolo, sotto il periodo romano, il teatro fu adibito ad anfiteatro e l’orchestra fu trasformata in arena per ospitare i combattimenti dei gladiatori. Le gradinate inferiori furono sostituite da un corridoio che collegavano ad un ipogeo al centro dello spiazzo, dove le macchine sceniche permettevano gli “effetti speciali” del combattimento. In epoca tardo antica, venne realizzato il portico alle spalle della scena. Con la caduta dell’impero il teatro venne progressivamente abbandonato e addirittura in età medievale parte di esso venne riutilizzato come residenza. Nonostante la sua decadenza questa monumento ha sempre esercitato un grande fascino sui visitatori di Taormina. Tra i tanti che inserirono la città come tappa del loro Grand Tour ci fu anche lo scrittore tedesco Johann Wolfgang von Goethe che nel suo “Viaggio in Italia” scriverà:

    «Se ci si colloca nel punto più alto occupato dagli antichi spettatori [del Teatro antico], bisogna riconoscere che mai, probabilmente, un pubblico di teatro si vide davanti qualcosa di simile. Sul lato destro si affacciano castelli dalle rupi sovrastanti; più lontano, sotto di noi, si stende la città e, nonostante le sue case siano d’epoca recente, occupano certo gli stessi luoghi dove in antico ne sorgevano altre. Davanti a noi l’intero, lungo massiccio montuoso dell’Etna; a sinistra 1a sponda del mare fino a Catania, anzi a Siracusa; e il quadro amplissimo è chiuso dal colossale vulcano fumante, che nella dolcezza del cielo appare più lontano e più mansueto, e non incute terrore.»

    Nel 1860 l’architetto Saverio Cavallaro si occupò del restauro durante il quale furono ricostruite in anastilosi le colonne e la parte della scena fronte.

    Il Teatro Antico di Taormina oggi

    Il teatro oggi ha una cavea di 109 metri di diametro e un’altezza di 20 metri e in Sicilia è secondo per dimensioni solo a quello di Siracusa. La cavea è suddivisa in nove settori da otto scale e nella parte alta è circondata da una doppia galleria ad archi sorretti all’esterno da dei semplici pilastri e all’interno da colonne di marmo. Il fondo della scena, di epoca romana e parzialmente aperto al centro, è delimitato da un muro sul cui sfondo sono adagiate alcune colonne residue in marmo che fanno intuire come dovesse essere in origine. Il teatro, oggi, ha una capienza agibile di 4500 posti a sedere. Quello che rende unico questo teatro è ovviamente il suo panorama. Con un unico sguardo è possibile includere il mare, la costa calabrese e l’Etna.

    Il Taormina Film Festival e altri eventi

    A partire dagli Cinquanta il Teatro Antico è stato utilizzato come palcoscenico all’aperto per varie forme di spettacolo dalle cerimonie di premiazione del David di Donatello ai concerti sinfonici, dall’opera lirica al balletto, alle opere di teatro e alle tragedie greche. Nel corso degli anni si sono esibiti oltre ai principali cantanti italiani anche artisti come: Deep Purple, Elton John, James Blunt, Kasabian, Sting, Santana. A partire dal 1983 il Teatro Antico ospita anche una delle più importanti manifestazioni culturali siciliane: Taormina Arte. Si tratta di una rassegna che comprende diversi eventi suddivisi nelle sezioni Musica e Danza, Teatro, Mostre, Cinema. L’evento più importante è il Taormina Film Fest, un festival cinematografico internazionale in occasione del quale viene assegnato il premio “Nastro d’argento.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Aggiungi ai preferiti
    Condividi su

    Lascia un commento

    Guarda altri luoghi di interesse